giovedì 7 aprile 2011

Riflessioni con papà

Ho intervistato mio padre, un sedicente appartenente - all'epoca - a Lotta continua. Me lo disse una sera, con estrema nonchalance mentre mangiavamo insieme una pizza a casa mia. Mi parlò delle mazzate date e ricevute, delle bombe fatte in casa e dei sogni di gioventù. Degli scioperi che ti facevano sentire il padreterno, mentre marciavi. Ma poi ti rendevi conto che dovevi comunque marciare, per non marcire.
Un rosso che ancora crede in valori come giustizia, rivoluzione e libertà e pensa che Contessa, cantata da Paolo Pietrangeli, sia la più bella canzone che è mai stata scritta. Ma veniamo a noi...


«Papà cosa pensi tu di Calderoli?»

«E' na latrin.»

«E di Fini?»

«Un povero illuso. E' la uallera di Berlusconi.»

«E di Berlusconi, cosa pensi?»

«Nu puttanier' sagliut.»

«E di Franceschini?»

«Chi?!?»

«Che mi dici di Bersani?»

«Nu ten' e pall.»

«E della sinistra attuale, fondamentalmente, cosa pensi?»

«DI CHE?!»

«Della sinistra attuale.»

«Non ho capito.»

«Papà della sinistra attuale, COSA PENSI?»

«Ah. Allora avevo capito. Ma perchè c'è ancora la sinistra, in Italia?»

Abbiamo finito. Grazie papà.


Riflessioni con papà

11 commenti:

  1. Tuo papà è lapidario ma non fa' una piega! Mi capita spesso di cercare la sinistra  foss' na vota ch' l'agg truvat!

    RispondiElimina
  2. Eh, mio padre ha una capacità di sintesi molto spiccata.

    RispondiElimina
  3. Non ho certo l'età per aver marciato o fatto parte di lotta continua ma, guarda un po', la penso esattamente come tuo padre!

    RispondiElimina
  4. Voglio fare la rivoluzione pure io! *____*

    RispondiElimina
  5. Ahh, ma allora la capacità di sintesi è ereditaria! :D

    Raf

    RispondiElimina
  6. uarm' i' che intervist altissimo livello! ;-)

    RispondiElimina
  7. melissamambrin: stabbene! 

    Chocolady: organizziamoci in banda armata e portiamo il popolo al potere. Io e te (da sole!) possiamo farcela. Tra un manicure e l'altro.

    Raf: è un fatto altamente genetico.

    avvocanzo: farà storia. E' quasi montanelliana.

    RispondiElimina
  8. 'Nu sant'omm... no comm'o pulacc ca vonn' fa santo...

    RispondiElimina
  9. Avrei risposto come il tuo babbo!

    RispondiElimina