sabato 4 giugno 2011

La legge morale sopra di me, quella della ciucia in me.

Premetto che non ho una grande stima per gli uomini. Col tempo, la disistima, è diventata satira. Di quella che ti fa ridere veramente con la pancia in mano. Sono pochissimi gli uomini che guardo in faccia mentre parlo, forse giusto tre, salvando la buona pace di chi non ho ancora mai incontrato o che non vedo da una vita.
Il mio compagno, mio padre e Roberto. E questo perchè quella strana razza a tre gambe, fa soltanto figure di merda. Specie se si tratta di rapportarsi a noi femmine, che comunque non è che siamo poco esigenti, diciamolo. Se uno fa così, doveva fare cosà. Se fa cosà, avrebbe dovuto fare così. O comunque doveva essere d'accordo con noi per essere perfetto. Perchè noi siamo femmine e abbiamo sempre ragione.
E' inuitle che negate. Lo pensate tutte.

Se un uomo non ha spirito d'iniziativa lo accusiamo di non averne, ma appena lo tira fuori puntualmente non fa mai quel che intendevamo noi. Ma qualcos'altro che è considerabile una stronzata. Quindi: "Se devi prendere iniziative personali e rompere il cazzo non lo fare. Faccio tutto io! Perchè sono forte, io! Perchè posso anche vivere da sola, io! Perchè se te ne vai esco con le amiche, io!"
Per poi metterci a piangere pateticamente con il barattolo di Nutella e il film di Bridget  Jones in Dvd.

Ma tornando alla scimmia, c'è un'imprescindibile verità. E' inelluttabile e non si può toccare.
L'uomo ha il cervello a forma di triangolo.
No, io non generalizzo. Ma se mi presentate un uomo che non pensa sempre alla stessa cosa o per il quale ogni istante della giornata non sarebbe un buon momento, per me diventa un guru.
E con l'avanzare della tecnologia è diventato prima scaleno, poi isoscele, poi è tornato ad essere equilatero. La scimmia, che fa? Si piazza dietro ad un computer e manda messaggi al mondo femminile. Cerca di capirlo, di entrare nelle teste di quelle pazze, di supporre, di pensare al posto loro e anticiparne le mosse. Tutto ciò perchè cerca il triangolo. Lui sa di avere quella forma geometrica in testa, ma solo inconsciamente. A livello conscio, infatti, è certo di avere neuroni a iosa e il giusto pompaggio di sangue. Ma l'inconscio ha un potere che supera di gran lunga la volontà umana. Almeno quella superficiale, quella che noi riusciamo a vedere. Si, perchè l'inconscio è la vera volontà. Quella di cui non ci rendiamo conto, ma che c'è. Quindi la scimmia cerca il noumeno, la vera essenza della sua vita.
Convinto che quella sia tutta la realtà possibile.
Una cosa tipo: la legge morale sopra di me, quella della ciucia in me.
E che deve fa, porello...S'adatta ai tempi. E allora usa il Pc.
Li vedete iscritti a Facebookmessengerbaboosplinderskypewordpress (prendete fiato!) perchè quel triangolo vorrebbe toccarlo, vederlo, giorno e notte. Ammirarne il contenitore per lui è solo un contorno, un in più. E' il suo vero io che cerca, sempre. E quando si relaziona con quella parte di mondo cosiderata da egli stesso un mistero, scatta l'imbarazzo. Quindi, conseguenzialmente e non necessariamente in sequenza: la paraculaggine, l'egoismo, il materialismo, l'egocentrismo, l'infantilismo. Poi, davanti all'evidenza sbattutagli in faccia come uno schiaffo a mano aperta: sudorazione, gola secca, incapacità di emettere suoni non monosillabici, difficoltà di deambulazione, pruriti un po' ovunque. Giusto per dirne alcune. E' un po' come se ognuno di noi, improvvisamente, si trovasse davanti all'essenza di se stesso. Una sorta di clone, che però è il nostro vero io. Una cosa piuttosto scioccante, comunque la si giri. Ecco che nascondersi dietro un Pc può essere d'aiuto. In uno scambio di messaggi on line sono d'ausilio google e wikipedia, che gli permettono di trasformare un diploma serale in una laurea con tripla specializzazione. E poi c'è l'immaginazione, il chiedersi com'è, se lei è davvero la ragazza perfetta che sembra essere. Per quanto riguarda un'eventuale valvola di sfogo quando il dialogo è terminato c'è youporn, quindi non manca niente. E le scimmie che, involontariamente, si prestano a questa sorta di statistica femminile, sono in netto aumento. Ma in effetti, cosa vogliamo contestargli? Cercando il triangolo attraverso internet, non c'è possibilità d'errore: on line è tutto perfetto, non c'è tono di voce (se non quello che vorremmo ci fosse), non c'è mimica facciale, non c'è palese espressione di schifo ad una battuta squallida che manco i cartoni animati per bambini [che lui guarda sempre ogni mattina]. C'è solo quello che vogliamo, rigorosamente nel bene. A questo punto ogni scimmia si trasforma in un latrin lover senza pietà, che su messenger ha aperte 86 finestre di dialogo e, ad ognuna, dice che è l'unica. E quello veramente lo pensa, non racconta stronzate! Lui pensa che ogni femmina è unica nel suo genere e che ogni triangolo è differente dall'altro. Da non molto tempo l'orango ha messo da parte le classiche chat o i siti d'incontri (perchè lì poi ti ci devi incontrare, con quella. E alle altre 85 che racconti?) per passare ai forum creati soltanto per le donne. Dove le femmine si raccontano, si svelano, si spogliano dei loro segreti sicure di dialogare virtualmente con altre donne, anzi, sorelle. Si rapportano l'una all'altra su tematiche varie e si confrontano cercando insieme di trovare inutilmente una soluzione, che però epiloga sempre in un: "Grazie cara. Almeno mi sento meno sola."
E lui guarda avatar, analizza, legge, cerca di capire. E scrive. Tenta. Ci prova. Ma talvolta compie un clamoroso errore morfologico al principio: la scelta del nickname. Ora, voglio anche capirlo che stai cercando la chiantella del secolo, ma che cazzo mi rappresenta che t'iscrivi a un forum femminile e ti piazzi come nick lamateidealexlei?!  Tralasciando il fatto che una cosa del genere nun se po' guardà, ma come speri di procacciarti il pane se esci con appeso al collo un cartello con su scritto: "Datemela." ?
Anche qui la tattica non cambia. Lui scrive all'unica delle 124 donne prescelte e ovviamente, per una questione di mera ipocrisia, glielo dice. Perchè spera di toccare le corde della tenerezza, insite schifosamente in ogni femmina.

Giusto per riportare un esempio, faccio copia e incolla di qualche messaggio ricevuto su un forum al quale sono iscritta per quando m'intalleo su internet:

lamanteidealexlei: "salve terry...vorrei tanto chattà cu tte...ma non so proprio da dove iniziare..."
tessy842: "Non iniziare."
lamanteidealexlei: "E perche me lo sconsigli? In effetti nun me piace chatta... Facciam così messaggio solo cu tteee"
tessy842: "Guarda che hai sbagliato palazzo. Io sono un uomo e cerco figa come te. Mi spaccio per una donna solo perchè queste rimbecillite parlano solo con altre donne qua sopra. Poi gli dirò che sono un uomo a tempo debito. Quindi non scassare il cazzo." (Pura autodifesa)
lamanteidealexlei: "Ah, scusa compà. Ciao."

Afferrato, annegato e imbalsamato. Ma in effetti, come si potrebbe fare a meno di tutto questo? Cosa ci resterebbe per ridere di cuore? Berlusconi? Eh. Ma quell'è un uomo pure lui.



La legge morale sopra di me, quella della ciucia in me.


Share/Bookmark

13 commenti:

utente anonimo ha detto...

Non lo ricordavo così alto Berlusconi. E soprattutto, non lo ricordavo circondato da solo due donne, o almeno da dolo due paia delle loro gambette secchetelle (giusto per aiutare le statistiche di visita al tuo sito, e suggerire chiavi di ricerca curiose assai ^__^)
Comunque, secondo me gli hai insito il tarlo del dubbio al suddetto "amateperfetto" (la N era di troppo?). Ora non potrà fare a meno di chiedersi, prima di contattare una persona, se di là c'è un altro suo simile che o lo sta perculando o ha gusti predatori diversi e lo sta volutamente corteggiando :)

Raf

lepetitepeste ha detto...

Raf: esatto! Ahahhaha! Ora lo immagino alla scrivania con la goccia di sudore sulla fronte, intento ad inviare un messaggio perfetto, mentre si chiede se non sta per inviarlo a un camionista puzzolente con la barba in faccia. Cancellare tutto e cercare di nuovo. Per poi avere lo stesso dubbio.

Ps: ma un aggiornamento al blog tuo, no?

jeneregretterien ha detto...

ça va sans dire che lamanteperfettoxlei poteva pure essere un lesbicone d'assalto

Ferrettino ha detto...

Dai, non siamo tutti così.
Ad esempio, io non avrei dimenticato la N.
Vabbè, a parte le battute:
non siamo tutti così; anche essendo etero
:-)

avvocanzo ha detto...

Minchia che ideona! Ora corro ad iscrivermi a tutti i forum femminili. Però non posso fingermi donna...mi fingerò una donna che si finge uomo, proprio come hai fatto tu...

comunque non so l'uomo in genere che forma ha il suo cervello (metti le parole un po' a caso, vedrai che a dispetto dell'aspetto la frase di poco prima acquisterà senso compiuto), dicevo, non conosco la forma del cervello dell'uomo medio, so solo che magari il mio avesse forma di triangolo, vorrebbe dire che ci sono almeno tre neuroni, io credo di averlo a forma di doppio punto nero (tant'è che le donne, come solito, tentano sempre di schiattarmelo il cervello)

lepetitepeste ha detto...

jeneregretterie: può essere, anche se credo sarebbe stato un pochino più cazzimmoso. Se si fosse trattato di una lesbica. Perchè le lesbiche, seppur siano uomini imprigionati in un corpo da donna, conservano comunque la cazzimma delle femmine, secondo me.

Ferrettino: la "n" me la so' scordata io. Sorry.  E non correggerò, così la prossima volta rileggo prima di postare. Comunque no, non siete tutti così. Altri ancora so' peggio.

avvocanzo: eccheschifo, cazzo! 

Ferrettino ha detto...

Alcuni però sono meglio
:D

lepetitepeste ha detto...

Ferre: per esempio?
E non usà google per trovarli.

Ferrettino ha detto...

Basta che mi guardo allo specchio
;-)

lepetitepeste ha detto...

Uhm... (la voce del dubbio).

Ferrettino ha detto...

Eheh...
non farò nulla per toglierti simili dubbi.
Tanto qua uno può scrivere tutto e il suo contrario.
Però allo specchio devo guardarmici io,mica te
;-)

PiladeK ha detto...

Leggo il tuo post.
Ammiro l'ironia, sorrido all'arguzia, ipotizzo una mente giovane ed agile che pondera, traccia grafici etc...
mi ricordi la psicoanalisi ed il suo fondatore, uno scrittore fallito che delle sue due o tre esperienze di vita ha tratto una teoria universale per spiegare tutto e tutti...teoria amata soprattutto dalle donne del campo (oramai le femministe si sono estinte)..
tutto a partire dall'uomo in quanto virilità appoggiandosi a rocconti di poeti dell'antichità per confermare che il maschio vuole sempre giacere con una donna in primis con la madre...da tale istinto predatorio, per sublimazione nasce financo la religione...
insomma
a me questo materialismo non piace, anche se, si siamo mossi da istinti, siamo uomini e maschi virili proprio quando sentendo il richiamo dell'animalità riusciamo se non a evitarlo, a capirlo e direzionarlo nelle giuste modalità.
Ma toglimi una curiosità:
tu che ci stai a fare in chat?
per farti una risata sull'arrapamento di uno che si arrampica sugli specchi per sentire odore di sesso femminile?
che cosa sei una moralista virginale? (nel senso di pura d'intenzioni?)
il web credo che possa rimandarti l'immagine che tu stesso proietti..
se un coniglio sei un coniglio vedi

lepetitepeste ha detto...

Piladek: ti rispondo con un episodio accaduto l'altro giorno in chat. Anzi, due.

Uno mi fa: "buh!"
Io: "PUH!"

Un altro mi fa: "Ho letto il blog. Che peccato. Che sei fidanzata."
Io:"Esiste di peggio, coraggio."
Lui: "Dici?"
Io: "Dico."
Lui: "Per esempio?"
Io: "Per esempio ritrovarsi in una giornata di giugno on line per vedere chi e' fidanzata e chi non lo e'..."

Credo di aver risposto alla tua domanda in modo soddisfacente.

 
;