giovedì 23 giugno 2011

Le cose belle

E' bello quando vai dal medico, gli mostri la ferita e lui ti conferma non solo che sta rimpicciolendosi seppur lentamente, ma anche che quel contorno violaceo che non dava certo un immediato conforto sta sparendo.

E' bello il fatto che devi continuare con la stessa terapia (quella che hai cominciato poco prima di notare i miglioramenti) ancora per una settimana, anzichè organizzare il ricovero del pazientecompagno il quale, in tutto questo, continua ad avvertire dolori alla piaga, ma più sporadici e meno forti rispetto a prima.

E siamo sì e no ad una settimana di cure e di dieta, con 5 Kg in meno, dati in pasto a quella tazza di bianca ceramica che mi abita il cesso (parlo di pipì!).

E' stato bello vederlo ridere durante i tre quarti d'ora d'attesa  mentre il chirurgo sembrava una pallina impazzita che correva da una stanza all'altra con ancora - oltre noi - una cosa tipo 22 persone che dovevano essere visitate ed erano appena le 20.30, quando io pronunciavo il cognome del medico affiancandoci un affettuoso a bucchin' e mammt'!

E' bello quando sai che c'è prurito attorno, perchè evidentemente la piaga sta chiudendosi.

E' bello quando lui giustamente ti dice che s'è rotto le palle e tu lo porti in mezzo ai chiattilli a cantare questa, mentre tutti ti guardano con la faccia schifata e tu aspetti solo di sentire mezza parola per schiattargli le mascelle. E lo vedi ridere un'altra volta.

E' bello quando sai che questo fine settimana non sarà il primo in cui ti ritroverai, dopo quattro anni, in casa da sola. Perchè lui sarà vicino a te. E non in sala operatoria.





Share/Bookmark

9 commenti:

Chocolady ha detto...

E' bello saperti sollevata :-)

N1colesda ha detto...

Enjoy! è bello sapere che non tutto va a puttane!

nonsodove ha detto...

sono contento per te ^^

lepetitepeste ha detto...

Mi accingo a fare l'ennesima e non ultima medicazione. Ripetete con me: "Ooohhhmmm...!"

utente anonimo ha detto...

I medici più pericolosi sono quelli che, da attori nati, imitano con perfetta arte di illusione il medico nato.
( F. Nietzsche )

Teo Wolfe

utente anonimo ha detto...

Da applausi a scena aperta, inchino al pubblico e standing ovation susseguente la scelta musicale. E anche i momenti di sollievo descritti ^_^

Raf

isa_m ha detto...

E bello sapere che sono stata lontana da splider per un pohino ma i tuoi bei post ci sono sempre :)

Sarà ancora più bello quando sarai guarita del tutto!

utente anonimo ha detto...

Tutto bene ?????

Teo Wolfe

lepetitepeste ha detto...

Raf: non è e non era il caso di gridare vittoria. La battaglia è ancora molto lunga. I miglioramenti ci sono stati, sì. Ma ora come ora ho l'impressione di essere tornati indietro...

Teo Wolfe: non proprio. Le cose si accavallano e ultimamente ci si sta mettendo anche il lavoro. Se continua così veramente non saprò dove andare a sbattere la testa visto che quelle medicazioni costano un botto.
Cerco sempre di essere propositiva nei confronti della vita (che mi ha dato anche mazzate peggiori), ma adesso come adesso avrei solo bisogno di piangere e di urlare. Da sola.

isa: non sono io che sto male, ma il mio compagno. In effetti è come se fosse la stessa cosa.

 
;