martedì 28 febbraio 2012

Il cartello appeso al collo

Sapete cosa vi dico?
Voglio restare quello che sono.
Con i miei guasti.
Sono stanco del senso di colpa in sottofondo, di pensare che c'è sempre qualcosa di sbagliato in me, qualcosa che dovrei fare e non faccio, qualche treno che ho perso, qualcosa d'importante che non ho ancora risolto.
Questo sono, va bene?
Sono fatto così, e non posso farci niente.
Nessuno può farci niente con se stesso e questo è quanto.
Io non mi piaccio, ma non voglio cambiare, okay?
Lasciatemi in pace.

(Diego De Silva - Mia suocera beve)

Share/Bookmark

0 commenti:

 
;